Consenso contro il governo – Perché Bitcoin trader non è una democrazia

Con Bitcoin non solo è stato inventato un mezzo di pagamento digitale, ma anche un nuovo meccanismo per la gestione della società si manifesta nel protocollo: il consenso. Qual è la differenza tra consenso e democrazia? Quali sono gli effetti sul governo e sulla società?

Negli ultimi 200 anni, l’ideale di democrazia si è spostato al centro della società – la democrazia come apoteosi della società. Di conseguenza, le decisioni devono essere prese democraticamente per rivendicare la legittimità. In astratto, la maggioranza sottopone la minoranza a una decisione democratica. La democrazia è una forma di governo.

Bitcoin trader capovolge il sistema a testa in giù

Alle conferenze cripto-conferenze si sente ancora e ancora “democratizzazione di X” come l’obiettivo della rivoluzione digitale 2.0. Ma ricordiamoci: questa rivoluzione 2.0 è stata lanciata da Bitcoin trader – il sistema di cassa elettronica decentralizzato peer-to-peer. La peculiarità fondamentale di Bitcoin trader è la sua leadership.

È qui che la differenza tra governo e governance diventa chiara: il governo è l’autorità che determina il corso; in cambio, la leadership è il processo attraverso il quale qualcosa viene deciso.

Sappiamo già che a Bitcoin non c’è un’autorità centrale, non c’è un governo a prendere decisioni. Questo non è un bug – è una caratteristica. L’assenza di un’autorità di governo porta ad un meccanismo di leadership unico: il consenso.

Mentre in una democrazia la maggioranza determina la minoranza, in un consenso ognuno determina se stesso. I partecipanti hanno un potere decisionale esclusivo su se stessi e sulle loro proprietà. Questo significa che in Bitcoin non è la maggioranza a decidere – ma tutti, tutti, tutti, tutti, di se stessi. Coloro che partecipano alla rete accettano implicitamente le regole. Tutti sono d’accordo su queste regole. Tutte le interazioni si basano su base volontaria.

Decisioni nel modello del consenso

L’esempio della scalatura a blocchi dimostra il principio del consenso: Nel 2016 e nel 2017 una domanda dominava il mondo Bitcoin: come dovrebbe scalare Bitcoin a mezzo di pagamento globale? Le risposte erano tanto varie quanto contraddittorie. Due cuscinetti che tirano in direzioni opposte – “Blocchi più grandi! – “No, SegWit!”. Un dilemma senza speranza? Dopo tutto, non c’è nessun caso che dica cosa fare. Lo status quo viene mantenuto. Ma non era la fine della storia.

Dopo diversi anni di dibattito, il protocollo Bitcoin ha mostrato la sua vera forza. Invece di imporre qualcosa all’uno o all’altro campo, c’è una terza opzione nel paese di Bitcoin. Nelle parole di Dora l’esploratrice, “Por que no los dos? (Inglese: “Perché non solo entrambi?”). In realtà, questa era la soluzione al conflitto. Il team Bitcoin Unlimited ha forgiato la rete Bitcoin. Bitcoin Cash realizza i blocchi più grandi proposti. Bitcoin, invece, ha attivato SegWit e ha implementato un approccio diverso per risolvere il problema dello scaling.

Tutti gli utenti potevano e possono decidere da soli. Se vuoi blocchi più grandi, vendi il tuo Bitcoin Cash per Bitcoin Cash; se vuoi SegWit, vendi il tuo Bitcoin Cash per Bitcoin; gli indecisi non devono fare nulla. Se si desidera utilizzare Bitcoin o Bitcoin Cash (o nessuno dei due) sta a voi. Essenziale: tutte le decisioni sono volontarie.

Forchette dure invece della decisione a maggioranza
In una democrazia, la maggioranza deve accettare di prendere una decisione legittima. Nel consenso, questa condizione è drasticamente inasprita: tutti devono essere d’accordo su questo punto. Se c’è una divergenza di opinione, i percorsi si biforcano. Si chiama forchetta dura. Poi ci sono due reti incompatibili. Tuttavia, c’è ancora un consenso all’interno dei sistemi.

È qui che si manifesta il potere del consenso. Tollera una pluralità di opinioni e tutti possono viverle. Dove in una democrazia solo una variante può vincere ed essere implementata (Trump o Clinton? Marco Tedesco o Euro?), il modello del consenso permette ad ognuno il suo mondo ideale. Che si tratti di blocchi più grandi o Lightning sono il modo giusto per scalare o meno, il tempo ci mostra. Vedremo, visto che entrambi gli approcci esistono.

Quindi Bitcoin non è una democrazia. Anche se non c’è un governo, c’è la leadership. Partecipando, tutti accettano implicitamente le regole del consenso. Le decisioni sono prese da tutti i partecipanti. Ognuno decide per se stesso. Suggerimenti per il miglioramento sono discussi nella comunità. In definitiva, chiunque può prendere il timone nelle proprie mani e “forchettare” il codice del computer – cioè, il proprio.

Comments are closed.